A Mola di Bari, l’associazione culturale “Like a jazz” inaugura il primo “Festival di stand-up comedy” ideato da Lisa Angelillo

Cinque appuntamenti, quattro “Stand-up Comedies” e un “Reading Show”: parte a Mola di Bari il primo Festival di stand-up comedy, organizzato dall’associazione culturale Like a jazz, diretto dall’attrice e cantante Lisa Angelillo, in programma da oggi, 5 gennaio al 5 febbraio, sempre alle ore 21.30, nel Teatro Van Westerhout, realizzato con il patrocinio del Comune e con il sostegno di Acmei ed Autoclub Group. 

Inaugurazione, quindi, oggi, 5 gennaio 2022, con l’attore e comico barese doc “più alto d’Italia” Giuseppe Scoditti che con lo spettacolo “1 e 95” (già recensito entusiasticamente su queste pagine: https://www.ciranopost.com/2020/10/14/con-la-stand-up-comedy-1-e-95-giuseppe-scoditti-dimostra-di-avere-tutti-i-numeri-per-il-successo/) catapulterà il pubblico in un nightclub e darà inizio allo show trascinandolo in un flusso di coscienza, in una dimensione in cui gli argomenti si susseguono ad un ritmo forsennato, mantenendo viva l’attenzione e, soprattutto, divertendo. Uno spettacolo classico, pulito, vintage, ma folle, anarchico ed imprevedibile. Con la sua stravaganza, Scoditti ha calcato importanti palcoscenici italiani ed ha partecipato a diverse trasmissioni televisive, come Quelli che il calcio, in onda su Rai 2. Cosa aspettarsi da un artista come lui? Suona il pianoforte, i suoi attori preferiti sono Jim Carrey e Totò ed il suo piatto preferito è Patate, Riso e Cozze. Il resto, scopritelo a teatro! 

Il 14 gennaio si prosegue con un attore dalla spiccata personalità Lorenzo Balducci che proporrà “Allegro, non troppo”. Con l’ausilio di video il protagonista accompagnerà il pubblico alla scoperta di vizi e virtù della comunità LGBT, non tralasciando momenti intimi ispirati ad elementi strettamente biografici (il suo difficile coming out). 

Per il terzo appuntamento sul palco del Van Westerhout, il 22 gennaio, ci sarà Paolo Faroni con il suo spettacolo “Un’ora di niente”, un monologo ironico e divertente, incentrato sul conflitto tra natura e spirito, tra eccezionalità e quotidianità, tra bisogni e sogni e sul modo in cui tutti questi conflitti trovino nell’amore il loro campo di battaglia. L’amore inteso come l’atto creativo e gratuito per eccellenza, l’amore che ispira la poesia e che domina su tutto ed allo stesso tempo su niente. Mescolando narrazione e stand-up comedy, cabaret e prosa, Faroni si avventura in un flusso di coscienza potentemente comico e poetico che non fa sconti a nessuno! Uno spettacolo caratterizzato da un susseguirsi di stili, che ha per “collante” l’ironia e la sua regola aurea: una gravità velata di leggerezza. 

Il 28 gennaio ospite della rassegna sarà Chiara Becchimanzi: attrice, autrice, regista, stand-up comédienne, romanziera, progettista culturale, cresciuta a pane, Eduardo e Totó, che presenta “Terapia di gruppo”. Un diario di una psicoterapia tragicomica, che propone uno sguardo piccante, sincero, acuto, femminile e soprattutto esilarante sui clichés di genere (e non solo): perché le donne di oggi devono essere per forza “tutto”? Quali sono i nostri modelli estetici, e soprattutto emotivi? Un ragionamento sincero e sentito, in grande rapporto con il pubblico, durante il quale il percorso è più importante del traguardo. 

A chiudere il festival il 5 febbraio sarà l’attrice e comica genovese Arianna Porcelli Safonov: la missione di “Riding Tristocomico”, il suo reading show,è quella di accendere piccoli focolai di sommossa intellettuale, in grado di svegliare le menti più̀ assopite dalla mondezza mediatica e di farlo a colpi di risate e “schiaffetti culturali”. L’attrice mescola atmosfere quotidiane e paradossali, denunciando i mali della nostra epoca e diffondendo un forte messaggio di speranza dedicato anche agli italiani più̀ scettici, a coloro che pensano che la cultura in questo piccolo paese sia morta da tempo, a chi spera e crede fermamente in una “resurrezione”. 

Tutti gli spettacoli sono a pagamento (prevendite: libreria Culture Club Cafè, via Van Westerhout, 53). 
Info, prenotazioni, vendita biglietti e abbonamenti al 333.957.17.34.   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.