Aperte le prenotazioni per la Masterclass con Alessio Maria Romano a Bisceglie

In attesa di svelare il programma della seconda edizione di Sirene – Performing Arts Festival della Compagnia Sonenalè realizzato dal Comune di Bisceglie in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese, con la direzione artistica di Agostino Riola, è aperta la prima call del Festival.

Dall’8 all’11 settembre il coreografo e pedagogo Alessio Maria RomanoLeone d’Argento alla Biennale di Venezia 2020, condurrà a Bisceglie un percorso formativo che si concluderà con la performance The RING che verrà presentata nel programma del Festival.

La masterclass è gratuita ed è rivolta a 12 danzatori/danzatrici, performer e attori/attrici con un forte interesse per il movimento.

“La scelta di invitare Alessio Maria Romano alla seconda edizione di SIRENE è stata dettata dalla volontà di far conoscere in Puglia, dove approda per la prima volta con la sua ricerca e il suo lavoro, una figura di spicco nel panorama italiano delle arti performative. – spiega Agostino Riola, ideatore del progetto assieme a Sonenalé. – Alessio Maria Romano porta avanti da anni una personale ricerca, lontana da una definizione precisa di genere, sul movimento, sulla danza e sul corpo in cui riveste un ruolo fondamentale la formazione e la trasmissione e dove pedagogia e creazione scenica sono strettamente connessi. Proseguendo sulla scia del coinvolgimento della comunità e del territorio, che come Sonenalé portiamo avanti da anni e che ha caratterizzato anche la prima edizione di SIRENE, mi affascinava l’idea di portare a Bisceglie un’occasione di formazione unica e che fosse allo stesso tempo uno spazio di creazione in dialogo con uno dei luoghi della città coinvolti dal festival”

Per partecipare alla selezione è necessario inviare curriculum e una foto entro il 21 agosto all’indirizzo sirene@sonenale.it indicando nell’oggetto CALL ALESSIO MARIA ROMANO

Giorni e orari: 8/11 settembre, 10.00 – 16.00
(l’orario della performance dell’11 settembre è in via di definizione)

Artista che alterna all’attività di pedagogo uno studio costante della danza contemporanea, della recitazione e del movimento e una sua personale ricerca coreografica, Alessio Maria Romano è al contempo analista del Movimento Laban/Bartenieff (C.M.A.) e docente di training fisico e movimento scenico presso la scuola “L. Ronconi” del Piccolo Teatro di Milano di cui è anche coordinatore didattico. Ha collaborato, per la preparazione fisica degli attori e i movimenti coreografici, con registi fra i quali Luca Ronconi, Carmelo Rifici, Valter Malosti, Andrea De Rosa, Jacopo Gassman, Declan Donnelan. Coreografa il Nuovo Balletto di Toscana per l’opera Fernando Cortez cal Maggio Fiorentino. Dal 2016 si occupa di sue personali creazioni quali, Dispersi, Chorós, Avida Dollars e per ultimo Bye Bye che porta alla Biennale teatro 2020. È tra i maestri invitati da Antonio Latella al College della Biennale Teatro di Venezia del 2018 e del 2020. Torna in scena come performer nelle Avventure del signor Bonaventura con la regia di Antonio Latella. Il progetto Choròs incontro (lavoro per 50 persone) è ospite del festival Oriente Occidente 2022.
Vince il Premio nazionale della critica (ANCT) 2015 come pedagogo e coreografo teatrale.
Riceve il Leone d’argento alla Biennale Teatro 2020.

The RING è un gioco coreografico, un luogo dove muovere una passione.
In uno specifico spazio il Ring, attraverso particolari regole, pratichiamo un mondo di azioni e reazioni al movimento, allo spazio, al tempo, al peso e quindi all’altro creando una sorta di Magic Box. Camminando, correndo e poi danzando, salendo e scendendo, entrando e uscendo l’esercizio diventa un gioco in cui progressivamente evolve una grammatica del movimento. Da una semplicità esplode un Caos.
The Ring è una ricerca, è il nostro corpo, è la nostra danza, è geometria e fisica.
È una pratica che Romano studia e cambia a seconda dei gruppi, dei luoghi e del contesti che incontra. Una sorta di lezione sulla grammatica del movimento che è diventato un lavoro scenico dal titolo LOVE YOU con Il Balletto Teatro di Torino.
È un incontro, un mondo ideale, è l’esplosione di un desiderio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.