Il Festival Agìmus ospita una delle migliori produzioni live degli ultimi anni: a Mola di Bari arriva Tosca con il suo “Morabeza d’estate”

Un altro appuntamento estivo imperdibile per il Festival Agìmus con la musica di qualità e con il concerto che, a ragione, è stato definito tra le migliori produzioni live degli ultimi anni: domani, venerdì 29 luglio, alle ore 21,30, nell’Arena del Castello di Mola di Bari, Tosca presenterà lo spettacolo ispirato al suo ultimo disco Morabeza, l’album per il quale nel 2020 ha ottenuto due Targhe Tenco, come miglior interprete di canzoni e per il miglior brano (Ho amato tutto).

Sul palco, l’artista conduce il pubblico nelle atmosfere di colore e calore di un immaginario salotto sudamericano e, attraverso un dialogo continuo con i suoi musicisti, interpreta dal vivo i brani dell’album (e non solo) spingendosi oltre i confini della propria personale ricerca musicale. Se, infatti, il disco Morabeza è una colorata giostra poliglotta che celebra l’intreccio e la contaminazione fra i popoli, un ponte fra la radice italiana e le musiche d’altrove, in particolare francese, brasiliana, portoghese e tunisina, dal vivo Tosca allarga ancora di più le zone della sua esplorazione fino ad abbracciare nuovi mondi sonori di un’ancor più vasta area del nord dell’Africa, facendo visita al repertorio recente e meno attuale dell’universo musicale latino compreso tra il Centro e il Sud dell’America.

Ma, soprattutto, Morabeza, bellissima parola capoverdiana che rimanda alla coscienza della Bellezza, è un canto alla vita che Tosca intona celebrando la meraviglia di ciò che è unico e fugace, ma con l’occhio proiettato su un orizzonte più lungo, consapevole del tempo nel suo sviluppo. Intimo, raffinato, contaminato, contemporaneo, nato da un progetto della stessa Tosca e prodotto e arrangiato da Joe Barbieri con la regia di Massimo Venturiello, che cura la messa in scena sulle parole tratte dal «Canto alla durata» di Peter Handke, lo spettacolo Morabeza d’estate parla diverse lingue, il francese, il portoghese, l’arabo, l’italiano e anche il romanesco. E si propone come un viaggio, lungo il quale canzone rappresenta una tappa, ognuna delle quali unita all’altra dalla narrazione di Tosca.

Ad affiancare l’artista, un ensemble di stelle di prima grandezza: Giovanna Famulari, brillante polistrumentista, qui impegnata al violoncello, alle percussioni e al pianoforte, la vocalist e percussionista Fabia Salvucci, la contrabbassista e vocalist Elisabetta Pasquale, il chitarrista Massimo De Lorenzi ed il batterista e percussionista Luca Scorziello.

Tosca arriva in Puglia reduce dallo straordinario successo del tour internazionale che l’ha vista esibirsi nei più importanti teatri d’Europa, da Strasburgo a Parigi, da Barcellona a Lisbona. Il tour ha toccato anche Dubai, Abu Dhabi, Algeri e Orano. E ora, questa serie di concerti estivi fa da ponte per la ripartenza oltre i confini nazionali il prossimo autunno, quando Tosca e Morabeza voleranno oltreoceano, in Brasile e Argentina.

Biglietti acquistabili online su vivaticket e nei centri vendita.
Info e Prenotazioni 368.568412 – 393.9935266

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.