Al via a Bari la seconda edizione del “Cortocircuiti – Short Film Festival 2022” dedicato al cortometraggio

Giunge alla seconda edizione Cortocircuiti, festival interamente dedicato al cortometraggio organizzato da La Scatola BluArmata Brancaleone APS e  Gruppo LBM, con il patrocinio del Comune di Bari e dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” e il contributo del Dipartimento di Fisica di Bari.

Tre serate – da martedì 26 a giovedì 28 luglio, presso l’ex Arena Moderno (via Napoli, 264 – Bari) alle ore 21:00 – ricche di proiezioni giornalmente divise in specifiche categorie. Il festival rientra nella programmazione della Festa del Cinema in Libertà, rassegna cinematografica estiva nata nel 2018 e guidata dall’Armata Brancaleone APS.

Oggi, martedì 26 luglio in programma il primo appuntamento dedicato alla categoria dei cortometraggi di animazione con proiezioni di corti animati selezionati da tutto il mondo e, a seguire, l’assegnazione di premi e menzioni speciali da parte della giuria composta da Spine BookStore, libreria itinerante e interattiva dedicata all’editoria indipendente, al self-publishing e al libro illustrato; Antonio Stea, regista vincitore dell’edizione 2021 di Cortocircuiti; e Gianfranco Bonadies, illustratore e animatore.

Mercoledì 27, seconda giornata rivolta alle famiglie e ai bambini con una selezione di cortometraggi per i più piccoli (a partire dai 6 anni) aperta, alle 21, dall’intervento di Ines Pierucci, Assessora alle Culture, Marketing territoriale e Turismo del Comune di Bari. I giovanissimi spettatori presentipotranno essere chiamati in causa per far parte di una giuria d’eccezione e durante la serata verrà proiettato anche il corto fuori concorso, A Metà, dell’Istituto Comprensivo “De Amicis – Laterza” di Bari e sarà presentato il Progetto Collettivo “Proiezioni”. Previsto, invece, nel pomeriggio, un laboratorio per bambini e bambine (dai 6 ai 12 anni) – guidato da Nicla Mazzei e Laura Scalera – in cui i piccoli partecipanti si trasformeranno in registi in erba al fine di girare un cortometraggio estivo nello spazio di expostModerno.

La serata conclusiva, giovedì 28, è dedicata alla proiezione dei cortometraggi selezionati per le categorie “Live Action” e “Studenti Pugliesi”. Verranno assegnati premi e menzioni speciali da due distinte giurie. Per la sezione “Live Action” la giuria è composta da Accademia del Cinema di EnzitetoVincenzo Ardito, regista e fondatore di Kinè; Giuseppe Procino, fondatore dell’Étranger Film Festival; Prof. Giuseppe Gonnella, professore ordinario di Fisica Teorica all’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, mentre per la sezione “Studenti Pugliesi” in giuria la Scuola di Cinema SpaziotempoGiuseppe Procino e Prof. Giuseppe Gonnella. Alla fine di tutte le serate, il pubblico presente potrà votare il cortometraggio che ha più apprezzato.

La Festa del Cinema in Libertà, che chiude questa prima parte di programma con la proiezione di Domenica d’agosto di Luciano Emmer il 2 agosto alle 21, riprenderà a settembre. Una rassegna che è indissolubilmente legata a expostModerno, un processo di rigenerazione incentrato sul restauro architettonico e sulla riattivazione culturale del cinema all’aperto di Bari Arena Moderno, facendo convergere l’analisi storica del ruolo del cinema nei quartieri popolari nel processo di costruzione di un cinema guidato dalla comunità come cortile culturale urbano, mettendo in evidenza la sua antica chiave popolare intesa come accessibilità, interazione e valore condiviso. Guidato dall’APS Armata Brancaleone, questo progetto vuole creare un cinema di comunità – primo esperimento italiano in questo senso – che si fonda sulla co-partecipazione e la co-progettazione ad opera delle stesse persone che ne fruiscono e dei cittadini stessi, attraverso una condivisione comune di intenti, progetti e valori condivisi, che hanno come fine ultimo quello di restituire un luogo alla comunità stessa.

In questi anni l’attività principale di expostModerno, pensata insieme a numerose realtà associative della città, è stata quella di creare rassegne cinematografiche partecipate, che rispondessero alle esigenze di tutta la collettività e che potessero dare spazio a opere che normalmente non riescono ad entrare a pieno nel circuito distributivo nazionale. L’Arena Moderno è un ambiente interdisciplinare di confronto e relazione tra operatori, autori e pubblico per la crescita del territorio, un cortile culturale urbano per il quartiere Libertà di Bari e non solo.

L’Armata Brancaleone è composta da lavoratori impegnati nei campi della rigenerazione urbana, della ricerca culturale e artistica, dell’attivismo sociale, del cinema e dell’architettura. Insieme riportano l’Arena Moderno alla sua vocazione di riferimento popolare, un luogo per fare comunità e rendere la cultura più accessibile per chi la fa e per chi ne fruisce.

INFO

Contributo minimo consigliato 3 euro.

Durante le serate è possibile ricevere la speciale Tessera Convenzioni dell’Armata Brancaleone al costo di 2 euro.

armatabrancaleone.aps@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.