E’ già sold out il concerto di Mario Venuti che chiude la Stagione musicale 2021.2022 del Teatro Forma di Bari

Oggi, sabato 12 febbraio, alle ore 21,30 al Teatro Forma di Bari un altro gradito ritorno concluderà la Stagione musicale 2021-2022, confezionata dal direttore artistico Michelangelo Busco: la tappa del «Tropitalia Tour» del cantautore siciliano Mario Venuti, autore di alcune delle pagine più preziose della musica leggera italiana.

Il concerto – già sold out – è incentrato sul nuovo album «Tropitalia» (uscito nel settembre 2021), da subito in testa nelle classifiche italiane.

Infotel: 080.501.81.61www.teatroforma.org. 
Si accede in sala esclusivamente con Super Green Pass in corso di validità e mascherina Ffp2

Nel nuovo progetto Venuti si diverte a interpretare undici brani che dagli anni ‘30 ai 2000 hanno segnato a loro modo la musica italiana. Con questo ultimo album l’artista dipinge un grande affresco dai colori dei tropici, amore dichiarato ed espresso sin dai tempi di «Fortuna», primo singolo dell’esordio solista del 1994.

Nel disco è presente anche una rivisitazione di «Figli delle stelle», brano che nel 1977 fece conoscere Alan Sorrenti al mondo intero. Il concept di «Tropitalia» è anche frutto della collaborazione con l’artista Monica Silva e il creative director Valerio Fausti, che hanno curato il progetto grafico della copertina del disco, e dei quattro 45 giri in vinile che hanno accompagnando la release dell’album. I due hanno realizzato anche tutto il set fotografico, realizzando un’opera d’arte unica, caratterizzata da colori forti e vivaci, un tributo alla grande Carmen Miranda e al movimento tropicalista. 

«Il Tropitalia tour – spiega Mario Venuti – si rimette in marcia, per portare una ventata di calore tropicale sulle note delle più amate canzoni italiane. A Bari avrò con me sul palco tutta la band: Tony Canto alla chitarra, Vincenzo Virgillito al contrabbasso, Neilton Dos Santos alle percussioni e Manola Micalizzi alle percussioni e cori. Insieme a questi straordinari musicisti e amici rileggerò in chiave tropicalista le canzoni del mio repertorio e quelle del nuovo disco, che non vedo l’ora di farvi ascoltare».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.