Rinviato a nuova prossima data, sempre nell’ambito della Stagione concertistica 2022 della Fondazione Petruzzelli, il concerto dell’Orchestra del Teatro Mariinsky di San Pietroburgo diretta dal maestro Valery Gergiev

La Fondazione Teatro Petruzzelli ha comunicato che, a causa della riscontrata positività al Covid del Direttore Valery Gergiev, il concerto dell’Orchestra del Teatro Mariinsky di San Pietroburgo, in programma domenica 13 febbraio alle ore 19.00, non potrà avere luogo.

La Fondazione Teatro Petruzzelli sta lavorando per fissare una nuova data nella Stagione 2022 che sarà comunicata a breve ed i biglietti già acquistati resteranno validi per il nuovo concerto.

Gli spettatori che non desiderassero recuperare il concerto nella nuova data che sarà indicata, potranno richiedere il rimborso compilando il modulo online entro e non oltre il 10 marzo 2022, se hanno acquistato online o presso le prevendite autorizzate Vivaticket, ovvero richiedere il rimborso recandosi agli uffici del Botteghino entro e non oltre il 10 marzo 2022, se hanno acquistato i biglietti al Botteghino del Teatro Petruzzelli.

Botteghino: dal martedì al sabato dalle 11.00 alle 19.00 e la domenica dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 16:30 alle 19:00.
E-mail: botteghino@fondazionepetruzzelli.it Telefono: 080.9752810 .

Valery Gergiev, brillante esponente della scuola di direzione d’orchestra di San Pietroburgo, ha debuttato nella direzione d’orchestra al Teatro Mariinsky (allora Teatro Kirov) nel 1978, con Guerra e pace di Prokof’ev. Nel 1988 è stato nominato Direttore Musicale del Teatro Mariinsky e nel 1996 Direttore Artistico e Generale. Con la sua guida è ormai diventata tradizione organizzare prestigiosi festival in occasione di numerosi anniversari di vari compositori, festival hanno registrato interpretazioni non soltanto di partiture note, ma anche di opere raramente eseguite o mai messe in scena prima di allora.
Grazie al suo impegno, il Teatro Mariinsky ha dato nuova vita alle opere di Wagner: prima del 2003 L’anello del Nibelungo non veniva rappresentato integralmente da molto tempo, infatti è stata la prima produzione integrale russa del ciclo del Ring dopo quasi un secolo, nonché la prima ad essere eseguita in tedesco sul territorio russo.
Con lui, il Mariinsky è divenuto uno dei più importanti Teatri al mondo, sia in ambito operistico che concertistico. Nel 2006 è stata inaugurata la Concert Hall, seguita nel 2013 da un secondo palco, il ‘Mariinsky-II’, mentre nel 2016 il Teatro ha aperto una sede distaccata a Vladivostok, il ‘Primorsky Stage’, e una a Vladikavkaz nel 2017. I progetti ospitati dal Teatro Mariisnky includono trasmissioni, diffusioni di concerti online nonché la fondazione di uno studio di registrazione. Con la sua direzione l’Orchestra Mariinsky ha raggiunto un elevato standard qualitativo, che gli ha permesso di includere nel proprio repertorio non solo partiture di opere liriche e di balletto, ma anche una vasta letteratura sinfonica che comprende pagine di autori come Beethoven, Brahms, Čajkovskij, Mahler, Prokof’ev, Šostakovič e molti altri. Gli impegni di respiro internazionale non sono meno intensi e numerosi. Dopo i debutti alla Bayerische Staatsoper nel 1991, al Covent Garden nel 1993 e alla Metropolitan Opera nel 1994, prosegue le sue fertili collaborazioni con le più prestigiose sale del mondo. Dal 1995 al 2008 è stato Direttore Principale della Filarmonica di Rotterdam, della quale attualmente è Direttore onorario, e dal 2007 al 2015 della London Symphony Orchestra. Dal 2015 dirige i Münchner Philharmoniker e dal 2018 l’Orchestra del Festival di Verbier. Ha fondato e diretto numerosi Festival musicali tra cui lo ‘Stars of the white nights’, attivo dal 1993 e il Festival di Pasqua di Mosca, in piena attività dal 2002. Dal 2011 dirige inoltre il comitato organizzativo del Concorso Internazionale ‘Čajkovskij’.

L’Orchestra del Teatro Mariinsky di San Pietroburgo è uno degli ensemble musicali più antichi di Russia. La sua storia risale agli inizi del XVIII secolo, con la nascita del Coro a Cappella della Corte Imperiale. Nel XIX secolo Eduard Napravnik ha avuto un ruolo fondamentale per l’affermazione dell’orchestra, dirigendola per più di mezzo secolo.
L’eccellenza dell’ensemble è stata riconosciuta negli anni da numerosi grandi musicisti che l’hanno diretta, tra cui Berlioz, Wagner, von Bülow, Čajkovskij, Mahler, Nikisch e Rachmaninov. Durante gli anni dell’ex Unione Sovietica, l’illustre tradizione dell’ensemble è proseguita grazie al contributo di illustri direttori quali Ariy Pazovsky, Vladimir Dranishnikov, Yevgeny Mravinsky, Konstantin Simeonov e Yuri Temirkanov. L’orchestra ha avuto l’onore di essere la prima ad eseguire numerose opere e balletti di Čajkovskij, opere di Glinka, Musorgskij, Rimskij-Korsakov, nonché balletti di Šostakovič, Chačaturjan ed Asafiev. Dal 1988 l’Orchestra Mariinsky è diretta da Valery Gergiev.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.