Il Laboratorio urbano di Conversano ospiterà Raffaella d’Avella, Enzo Vetrano e Stefano Randisi per una masterclass teatrale  

Il Laboratorio urbano di Conversano LABottega organizza e gestisce, all’interno del progetto JUMP – Joint Urban Measures for creative Players (finanziato dal Programma di Cooperazione Interreg v/a Grecia-Italia 2014 -2020), una masterclass teatrale destinata a 10 attori/attrici di età compresa fra 18 e 30 anni e 5 uditori (che prenderanno parte a tutte le attività) senza limiti di età. Possono partecipare alla masterclass persone il cui percorso di formazione o di attività lavorativa sia attinente all’ambito teatrale e che siano in possesso di green pass rafforzato; chi ne fosse sprovvisto non potrà essere ammesso alla masterclass né ricevere alcun tipo di rimborso spese. La selezione prenderà in considerazione gli studi effettuati ed i corsi frequentati, il curriculum vitae, la lettera motivazionale, le abilità personali eventualmente dimostrate attraverso il video facoltativo.

La Masterclass è prevista per i giorni dal 16 al 31 marzo (23 marzo riposo) e lelezioni saranno tenute da tre professionisti esperti del settore: Enzo Vetrano, Stefano Randisi e Raffaella d’Avella.

La Masterclass si propone di realizzare un percorso formativo finalizzato al perfezionamento e all’acquisizione di nuove tecniche espressive legate al mondo del teatro. Il percorso formativo sarà incentrato sulla ricerca di verità scenica nell’interpretazione di un personaggio, attraverso uno studio sul Macbeth di Shakespeare, in traduzioni e riduzioni dell’opera comparate. Sarà un’indagine sulla follia e sulla memoria di Macbeth e della Lady, una ricerca di verità scenica a partire dalla sensibilità individuale dell’attore. Su scene e battute si interverrà con una libera distribuzione dei ruoli e, soprattutto, si cercherà di trovare lo stato di coscienza nel quale entrare per interpretare il vissuto dei personaggi come se tutto fosse già avvenuto, come se il riaffiorare dei dettagli della storia avvenisse “a posteriori”.

A conclusione della Masterclass tutti i/le partecipanti si esibiranno in due rappresentazioni aperte al pubblico che si terranno nei comuni di Putignano e Conversano. Qualora ci fossero le condizioni sanitarie e logistiche, attori e attrici che hanno preso parte alla Masterclass avranno la possibilità di esibirsi a Corfù – GRECIA, come previsto dal progetto.

Per i partecipanti è previsto anche un rimborso spese.

Il bando e l’istanza di partecipazione sono disponibili al link bit.ly/masterclass_teatrale; La domanda, completa di firme  e allegati, dovrà pervenire entro e non oltre le ore 23.00 del 13 febbraio 2022 all’indirizzo labottega@pec.labottega.info tramite posta elettronica certificata (PEC) non necessariamente intestata al candidato.

Per qualsiasi informazione e/o chiarimento è operativo uno sportello online che si svolgerà ogni martedì dalle 10.00 alle 11.00 e ogni venerdì dalle 18.00 alle 19.00; è possibile prenotarsi al link https://bit.ly/jump_sportelloMasterclassTeatrale.

Il coordinamento della Masterclass è stato affidato ad Alessandra Dalena, avvocata, docente in pon e corsi di formazione, coordinatrice, responsabile e tutor di diversi progetti socio-culturali, con esperienza in qualità di direttrice artistica e responsabile di produzione in svariati eventi culturali, nonché coordinatrice del Laboratorio urbano LABottega. L’attività ha ottenuto il patrocinio gratuito del Teatro Pubblico Pugliese.

Il PROGETTO JUMP – “Joint Urban Measures for creative Players” mira a ripristinare e valorizzare un patrimonio urbano dismesso, come gli ex macelli, attraverso l’industria creativa, sviluppando un modello di gestione di un polo creativo, già sperimentato in Italia, che sarà trasferito come buona pratica ai partner greci.

Il laboratorio urbano di Conversano LABottega è un contenitore culturale riconoscibile nella forma di laboratorio cittadino ed incubatore di arti e mestieri. La sua Mission è ispirata a creare le condizioni logistiche, progettuali e culturali per la concreta attuazione dei concetti di partecipazione, espressione, inclusione sociale. Il laboratorio urbano è gestito da una ATS composta dalla APS Venti di Scambio e dalla Cooperativa sociale Itaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.