Proseguono a Molfetta gli eventi collegati alla mostra fotografica “Terra” di Sebastião Salgado

Proseguiranno sino al 16 gennaio 2022 la mostra fotografica “Terra” di Sebastião Salgado e gli eventi correlati, curati dal Coordinamento Molfetta, nella Sala dei Templari di Molfetta.

La Mostra è costituita da 50 foto, un crudo e appassionato reportage sulle condizioni di vita, sui tormenti, sulle lotte e sulle conquiste dei contadini “Senza Terra” del Brasile. Sono state scattate da Salgado fra il 1980 e il 1996 e, da quell’anno, insieme all’omonimo libro “Terra”, girano il mondo, ospitate da sedi sindacali, chiese, università, spazi culturali e luoghi pubblici, attirando l’attenzione sull’opera del “Movimento dei Senza Terra” (“MST”).

La mostra è promossa e distribuita dall Ass. Gruppo 89 di San Giovanni al Natisone (Udine). Impossibile non venir catturati dai cinquanta scatti in bianco e nero selezionate da Salgado per far conoscere al mondo la realtà dei Senza Terra, i lavoratori agricoli brasiliani che lottano per le loro vite e una manciata di terra. I loro ritratti, gli sguardi profondi, le scene di vita quotidiana così come quelle di tensione e protesta, parlano con graffiante poesia di contraddizioni e sopravvivenza, esodi e povertà, ambientate ai margini delle agricolture intensive.

Sebastião Salgado ha concesso l’uso gratuito delle immagini per sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema della distribuzione della terra in Brasile.La mostra sostiene una raccolta fondi da destinare a favore del CeVI (Centro di Volontariato Internazionale) per il progetto “Pachamama. Protagonismo delle donne rurali per l’affermazione della sovranità alimentare in Bolivia” con l’obiettivo di promuovere il ruolo della donna nella sicurezza alimentare e nel diritto ad un’alimentazione adeguata. Le sue fotografie hanno fatto il giro del mondo e ce le racconta: il bianco e nero di ritratti di uomini e donne sconosciuti, di lavoratori o rifugiati, e più di recente il suo progetto Genesi volto alla conservazione dei luoghi più belli del nostro pianeta. Salgado ricostruisce il suo percorso, espone le sue convinzioni e ci rende partecipi delle sue emozioni, coniugando militanza e professionismo, talento e generosità.

La mostra, con ingresso libero, è visitabile dal martedì al venerdì dalle ore 17.30 alle ore 20.30 e il sabato e la domenica dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 17,30 alle ore 20.30.

La mostra ospiterà eventi a cura del Coordinamento Molfetta Città dei Teatri come da calendario di seguito riportato:
19 dicembre – ore 11,00 “Arraiolos…ci ricamiamo su” performance a cura di Teatro dei Cipis***
20 dicembre – ore 19,00 “La Grecìa Perduta” spettacolo di E. Castagna a cura de Il Carro dei Comici
21 dicembre – ore 18,00 “Storie tutte d’un fiato” a cura di Arterie Teatro***
22 dicembre – ore 19,00 “Il becchino di Amsterdam non porta iella” – compagnia Anomalia a cura di Malalingua
23 dicembre – ore 19,00 “In nome della madre” reading a cura di Malalingua 
28 dicembre – ore 19,00 “Suddanza” spettacolo a cura de Il Carro dei Comici 
3 gennaio – ore 18,00 “Storie tutte d’un fiato” a cura di Arterie Teatro***
7 gennaio – ore 19,00 “La geometria della terra” performance a cura di Cittadella degli artisti /Coop Kismet
8 gennaio – ore 19,00 “La danza degli oggetti” performance a cura di Cittadella degli artisti /Coop Kismet
16 gennaio – ore 18,00 “Piantala” spettacolo a cura di Teatro dei Cipis
(*** evento di teatro famiglia)

Tutti gli eventi sono a ingresso libero con prenotazione obbligatoria 
presso l’Info Point di Molfetta, Via Piazza 27 -29 / 35198.69.433.
Posti limitati.
Si accede con Super Green Pass

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.