Il Natale 2021 a Corato è “Desiderato”

Un cartellone che spazia tra musica, conferenze, installazioni, tradizione e teatro, un mix gli eventi delle associazioni cittadine e quelli organizzati dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese: è “Desiderato“, il programma delle manifestazioni natalizie 2021 a Corato.

Un Natale “Desiderato”, che mira a ricominciare a interessarci di tutto ciò che è umano, dei sogni, dei
desideri tanto preziosi quanto assopiti. Ventotto le realtà educative e culturali cittadine selezionate, tramite avviso pubblico, per il cartellone del Natale, con eventi che spaziano tra musica, conferenze, installazioni e tradizione che si terranno in città fino alla metà di gennaio.

“Desiderato” è, anche, teatro.
Il Comune, in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese, ha organizzato appuntamenti che spaziano dalla danza al jazz, passando per la commedia, che si terranno al teatro comunale, che riapre finalmente il suo sipario dopo la chiusura forzata per le restrizioni a causa dell’emergenza sanitaria.

Si partirà oggi, 21 dicembre, segnando la rinascita del teatro. Sarà un momento di gioia condivisa con danzatori, acrobati, musicisti lo spettacolo “Nulla Si Sa, Tutti Si Inventa”, della compagnia ResExtensa, un omaggio a Federico Fellini, ideato per l’occasione dalla coreografa Elisa Barucchieri. Figure fantastiche abiteranno il teatro e porteranno il pubblico in un sogno, in un viaggio, in un mondo incantato e senza tempo. L’ingresso sarà gratuito e le prenotazioni potranno essere effettuate al link https://bit.ly/33q6S44.

Il 26 e 27 dicembre sale sul palco di Corato Gianni Ciardo con Franco Ferrante in “Novecento” di Alessandro Baricco, il 30 dicembre spazio alla comicità di Francesco Paolantoni in “Si ride, a crepafavole. Pierino e il lupo…e non solo” accompagnato dall’orchestra Saverio Mercadante, diretta dal maestro Maurizio Dones.

Capodanno, il primo gennaio, sarà accompagnato dalla voce di Aldo Caputo e le note del Klassik Swing Quartet con il primo violino dell’Arena di Verona Gunther Sanin, il fisarmonicista Gianfranco De Lazzari, il contrabassista Ivano Avesani ed il pianistaRoberto Corlianó. Si passerà dall’opera alla musica popolare sudamericana.

Il 6 gennaio c’è “Lucchettino Classic” di e con Luca Regina e Tino Fimiani, una coppia di commedianti surreali, clowns magici che mescolano in giuste dosi illusionismo, cabaret, arti circensi e recitazione pura.

Il cartellone natalizio si chiude il 7 gennaio a suon di jazz con il concerto di Pierluigi Balducci dal titolo “Storie di jazz e incontri”, con Bebo Ferra alla chitarra, Luciano Biondini alla fisarmonica e Israel Varela alla batteria.

I biglietti saranno disponibili al Botteghino del teatro a partire da martedì 21 dicembre.
Il botteghino osserverà i seguenti orari:
Martedì e Giovedì, ore 10:30 – 12:30
Mercoledì e Venerdì, ore 17:30 – 19:30
I giorni degli spettacoli a partire da due ore prima dell’inizio.

Informazioni: tel 080 9592281
botteghino.teatrocorato@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.