“Funambolə”: a Conversano va in scena il teatro che ti cambia 2.0

Quattro spettacoli, quattro storie diverse tra loro, matutte legate al tema dei diritti: il diritto allo studio, il diritto al lavoro, il diritto all’inclusione, il diritto alla vita. Ecco la nuova rassegna “Funambolə”, organizzata da Animalenta, con la direzione artistica di Ilaria Cangialosi, nell’ambito del progetto “Il teatro che ti cambia 2.0”.

Un ritorno al teatro, organizzato da Animalenta con il sostegno del Comune di Conversano per il programma “Dentro il borgo”, all’interno dell’Ex Chiesa di San Giuseppe erivolto a diverse fasce d’età.

La rassegna inizierà Domenica 21 novembre e terminerà Sabato 11 dicembre. 

Il primo appuntamento è lo spettacolo “Zvi Zvi Rosa Luxemburg”, l’ultima produzione di Animalenta Spettacolo vincitore dell’Avviso “Programma Straordinario Custodiamo la Cultura in Puglia 2020, interpretato da Antonella Ruggiero e scritto da Ilaria Cangialosi (consigliato a partire da 14 anni, in scena domenica 21 novembre, ore 18). Una donna protagonista della vita politica che ha dedicato tutta la sua esistenza alla lotta contro la guerra, l’educazione delle masse, i diritti dei lavoratori e delle lavoratrici, l’emancipazione femminile. Detenuta durante la prima guerra mondiale, lavorò instancabilmente, senza mai smettere di fare sogni di rivoluzione. Capace di vedere la bellezza persino in carcere, grazie al suo amore per la poesia, la letteratura e la sua incredibile umanità.

A seguire, venerdì 26 novembre (ore 20) va in scena “Spiderman: quando la paura diventa coraggio” di e con Giacomo Dimase. Uno spettacolo sul bullismo ed anche sulla libertà, sul diritto di essere se stessi. Parla di un bambino bianco bianco con una t-shirt gialla e zaino in spalla che si incammina come ogni mattina verso scuola. La strada è piena di pericoli, questo l’ha imparato a sue spese, ma ora ha un piano. Il racconto è una storia vera con cattivi che sono anche buoni e i buoni che sono sempre un po’ cattivi (consigliato a partire dai 10 anni).

Sabato 4 dicembre (ore 20) Sara Bevilacqua darà voce e corpo a Lellala mamma di Michele Fazio, ucciso dalla mafia, a Bari, a soli sedici anni. Ucciso per errore, mentre tornava a casa dalla sua famiglia. Un evento che ha sconvolto l’intera comunità, diventando monito per tutti, a non voltare mai più la testa dall’altra parte. Lo spettacolo è “Stoc’ do – Io Sto qua” interpretazione e regia Sara Bevilacqua, drammaturgia di Osvaldo Capraro (consigliato a partire dai 14 anni)

La Bambina librata” di e con Angela Iurilli e Marianna Di Muro chiuderà la rassegna domenica 5 dicembre (consigliato a partire dai 7 anni)Lo spettacolo prende spunto dal celebre romanzo “Matilde” di Roald Hald. Racconta la storia di Adele, una bimba speciale, divoratrice di libri, con un’intelligenza fuori dal comune eppure invisibile agli occhi dei suoi genitori che sembrano invece infastiditi dalla sua curiosità. Adele metterà in campo delle strategie per superare le difficoltà e una volta arrivata a scuola, la sua vita cambierà per sempre.

Tutti gli spettacoli sono programmati presso l’Ex Chiesa di San Giuseppe, Conversano.

Ingresso 5,00 euro.

biglietti acquistabili online: https://animalentateatro.com/il-teatro-che-ti-cambia-2-0/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.