L’abolizione del Ministero per gli Affari Femminili

L’Unesco ha lanciato l’allarme, veicolato dall’emittente Tolo News, contro l’abolizione del Ministero per gli Affari Femminili, una corsia preferenziale per permettere alle donne, lasciate indietro per decenni, di arrivare finalmente a una parità di genere ed opportunità.

Il Ministero è stato sostituito dal “Ministero per la Predicazione, l’Orientamento, la Promozione della virtù e la Prevenzione del vizio”. Un autentico braccio politico dello scempio che i talebani stanno facendo dei diritti civili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.