Da Ada Montellanico a Gegè Telesforo, passando per Fabio Accardi, Susanna Stivali e l’omaggio di Roberto Ottaviano a Gianni Lenoci: gli ultimi sette eventi live del 2021 dell’Associazione “Nel gioco del jazz”

Con gli ultimi 7 fantastici concerti dell’anno 2021 (i primi cinque al Teatro Forma di Bari ed i restanti due al The Nicolaus Hotel, sempre a Bari), tutti all’insegna del miglior jazz di casa nostra, si conclude l’annuale attività dell’Associazione Nel Gioco del Jazz.

Ad aprire la Rassegna “Last concerts 2021“, dopo il prolungato lockdown dei teatri al chiuso, sarà domenica prossima, 3 ottobre alle ore 20,00, la splendida voce di Ada Montellanico con il suo progetto intimistico Abbey’s Road, un omaggio alla cantante Abbey Lincoln, da sempre impegnata con la sua musica contro le discriminazioni razziali subite dalle comunità afroamericane. L’accompagneranno sul palco musicisti di fama internazionale quali Giovanni Falzone, Filippo Vignato, Jacopo Ferrazza e Ermanno Baron.

Seguirà il 29 ottobre il nuovo ed intrigante progetto Breathe del batterista Fabio Accardi. La musica proposta è fondamentalmente quella di un jazz moderno declinato all’italiana, con temi melodici ben delineati che fungono da filo conduttore e ai quali si rifanno sia i singoli in assolo, sia la formazione nelle varie riprese.

Il 6 novembre sarà la volta del Cuarteto Guardia Vieja, con particolari rielaborazioni delle più famose musiche argentine.

Il 10 novembre salirà sul palco Susanna Stivali, emergente voce del jazz italiano, con il progetto Caro Chico, un omaggio al femminile delle canzoni brasiliane di Chico Buarque.

Il 26 novembre Roberto Ottaviano, a capo di una band superba, presenterà A secret garden, disco premiato da Puglia Sounds, un omaggio al grande e compianto pianista Giovanni Lenoci, una rivisitazione dei suoi brani rielaborati da musicisti a lui vicini (Gianna Montecalvo, lo stesso Roberto Ottaviano, Giorgio Vendola, Marcello Magliocchi e Marino Cordasco, suo discepolo).

Per l’Immacolata, l’8 dicembre un concerto lirico dedicato a Giocchino Rossini, A cena con Rossini, con il Trio Prizzon-Giannino-Murari.

Chiuderà la Rassegna il 19 dicembre la straordinaria voce di Gegè Telesforo con il suo abituale gruppo, un saluto natalizio ed il miglior auspicio per un immediato ritorno alla normalità nel 2022.

Abbey Lincoln rappresenta una figura leggendaria non solo in ambito musicale ma per l’intero movimento Black Power. Cantante e autrice di autentica originalità, dal sound aspro e sensuale e dalle coloriture africane, Abbey Lincoln è stata iniziatrice di una nuova strada del jazz vocale, collocandosi idealmente vicina ad altre grandi artiste quali Billie Holiday e Nina Simone.
Dagli anni ’60 a fianco di Max Roach, la sua carriera artistica, è stata sempre unita alla sua intensa attività in seno alla comunità nera, facendo sì che la sua musica diventasse cassa di risonanza nella denuncia delle discriminazioni razziali vissute dalla popolazione afroamericana.
Su questo percorso di impegno sociale si colloca il nuovo progetto di Ada Montellanico, l’Abbey’s Road Quintet, completato da Giovanni Falzone (tromba e arrangiamenti), Filippo Vignato (trombone), Jacopo Ferrazza (contrabbasso) ed Ermanno Baron (batteria), che cammina sulla strada di Abbey abbracciando con passione i contenuti della sua vita artistica e politica.
Abbey’s road, esplora la Lincoln autrice senza tralasciare il suo lato di magnifica interprete di composizioni che hanno reso ricco quel panorama jazzistico, in cui la musica ha rappresentato un forte messaggio per l’emancipazione del popolo nero. Gli arrangiamenti sono totalmente originali tesi a restituire il senso profondo del repertorio di questa grande artista la cui dote Nat Hentoff ha descritto ammirevolmente come “capacità di diventare essa stessa parte di una canzone”.
Ada Montellanico, preziosa interprete tra le più importanti del panorama nazionale, presenta questo omaggio con estrema originalità ed empatia mettendo in risalto la forza narratrice delle composizioni della Lincoln ed esaltando quello che è il carattere africano della suo mondo sonoro e la sua profonda trasgressività.

Costo dei singoli biglietti: Euro 20,00 settore “A”, Euro 15,00 “settore “B”.                                      
Abbonamento ai 7 concerti: Euro 100,00 settore “A” – Euro 70,00 settore “B” 

Info e biglietti Associazione Nel Gioco del Jazz,
Via Principe Amedeo 233,
Tel: 0806457410 – 338 9031130 – 3512101227

Centro Musica
Corso Vittorio Emanuele 165,
Tel: 080 5211777

Circuito online
www.liveticket.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.