Volevo fare l’attore: Paolo Sassanelli chiude la rassegna “I Solisti” del Teatro Abeliano di Bari

Sarà Paolo Sassanelli a chiudere domani, 30 settembre 2021, alle ore 21.00, la rassegna, ideata da Vito Signorile, de ‘I Solisti’ del Nuovo Teatro Abeliano di Bari, testimoniando, tra serietà e ilarità, le gioie e le difficoltà del mestiere d’attore, appassionante come non mai e, anche a suo dire, insostituibile.
Biglietti al Botteghino del Teatro e su Vivaticket. 
Naturalmente si accede a teatro muniti di mascherina personale e del Green pass (o di esito di tampone recente). 

Sassanelli non ha di certo bisogno di presentazioni.
Nato a Bari, coltiva la sua adolescenziale passione al Piccolo Teatro di Bari, proseguendo la sua carriera con la compagnia teatrale La Tarumba.
Molti film e molta fiction nel suo curriculum: ricordiamo, in ordine sparso, Classe di ferroUn medico in famigliaL’ispettore ColiandroLaCapaGira, Song’e Napule, Falene, trasposizione cinematografica del successo teatrale di Andrej Longo che interpretava al fianco dell’altro attore barese Totò Onnis,

Giunge alla regia nel 2009 con i corti: Uerra; AmmoreAmore disperato; Un voto all’italiana.

Ma è nel 2017 che gira il suo primo lungometraggio, l’ottimo Due piccoli italiani, che interpreta assieme a Francesco Colella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.