“I numeri dell’anima – Manifesto per una nuova accademia” della Compagnia del Sole a Santeramo in Colle

Domani, giovedì 30 settembre, alle ore 15.30, la Compagnia del Sole è ospite dello STEAM FESTIVAL (Festival dell’Arte scientifica, tecnologia, ingegneristica e matematica) curato dall’associazione I Bambini di Truffaut e dall’IISS Pietro Sette di Santeramo sotto la direzione artistica del prof. Giancarlo Visitilli.

I numeri dell’anima, Manifesto per una nuova accademia ideato e realizzato dalla Compagnia del Sole, sostenuto da Regione Puglia e Teatro Pubblico Pugliese nell’ambito di Custodiamo la cultura in Puglia, è un progetto artistico di formazione del pubblico che unisce teatro, filosofia e scienza portando in scena temi di valore grande valore accademico attraverso un linguaggio suggestivo e coinvolgente anche per dei giovanissimi spettatori.

L’appuntamento in programma giovedì 30 settembre, ore 15.30, nel giardino interno dell’ITE/Liceo Pietro Sette sarà un’occasione per incontrare a teatro alcuni temi tratti dal Menone di Platone in uno spettacolo diretto e interpretato da Flavio Albanese, accompagnato in scena da Loris Leoci e Domenico Piscopo con l’impianto scenico e i costumi di Marinella Anaclerio.

Menone, giovane discepolo del sofista Gorgia, incontra Socrate a casa del suo ospite Anito e lo interroga su un tema alto: la Virtù può essere insegnata? Il Non-Sapere socratico trasforma la schermaglia retorica, in una lezione rigorosa ed estemporanea, fortemente ironica e brillante. E’ un’agile ed efficace versione del celebre dialogo Menone sulla possibilità di insegnare la virtù, un “manifesto” per l’Accademia che Platone fonderà. Ricco di colpi di scena, spunti comici ed improvvisazioni con il pubblico, è una performance pensata per qualunque spazio, dal palcoscenico alle aule scolastiche, dai foyer dei teatri agli appartamenti. Lo spettacolo restituisce, pur rispettandone fedelmente e con rigore la lettera, un carattere popolare a questioni filosofiche senza tempo. Il tema dell’insegnamento e della trasmissione della virtù sono il filo portante del dialogo che, al suo apice, vede un coinvolgimento diretto degli spettatori in un gioco comicissimo fatto di leggi matematiche e geometriche, in cui si dimostra addirittura l’immortalità dell’Anima.

​Info e botteghino: +39 328 407 1538

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.