“Senza mia sorella, non andrò a scuola”

La decisione dei talebani di non garantire, di fatto bloccando, l’istruzione secondaria per bambine e ragazze, ha sollevato le proteste di quel che resta della società civile afgana.

Non solo le ragazze, ma anche i fratelli, giovani anch’essi, stanno protestando. Su Twitter, questa protesta ha acquisito l’hashtag #WithoutMySisterIWillNotGoToSchool. Anche loro si stanno prendendo rischi, nell’essere a fianco delle sorelle per rivendicare ciò che spetta loro di diritto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.