La distruzione degli strumenti di Zohra

La smentita della condotta dei talebani, che avevano spergiurato di dare spazio alle donne e in generale ai diritti civili, non si è fatta attendere: sono state vietate arti figurative, musica, intrattenimento, sport per le donne.

A ulteriore prova di quanto sta accadendo, sono stati completamente distrutti gli strumenti musicali di Zohra, un’orchestra tutta al femminile, l’unica in tutto il Paese, nata nel 2011. La musica è libertà, per questo dà così tanto fastidio, soprattutto se associata alle donne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.