Le fruste dei talebani durante la Marcia delle Donne

I divieti nei confronti delle donne, da parte dei talebani che hanno ripreso il controllo dell’Afghanistan, sono ormai tristemente noti: escluse dai lavori verso il pubblico, escluse di fatto da molte università, escluse dallo sport, dalla vita pubblica, ancor più da quella politica.

Qualcuna di loro non ci sta, ed esce a manifestare, nasce così la Marcia delle Donne, testimoniata dal giornalista Zaki Daryabi, in forze presso Etilaatroz, testata presa di mira dai talebani, che hanno arrestato e frustato diversi suoi giornalisti.

Le fruste sono state usate anche contro queste donne, che sono state costrette a disperdere la manifestazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.