Conoscere il passato per comprendere il presente: arriva a Lecce il “Processo a Socrate” di Alessandra Pizzi con Enzo Decaro

Dopo lo straordinario debutto in quel di Molfetta, dove ha fatto registrare il sold out dell’Anfiteatro di Ponente, va in scena lunedì, 6 settembre 2021, alle ore 21.00, a Lecce, sul palcoscenico del Chiostro dei Teatini, “Processo a Socrate“, la nuova produzione Ergo Sum per la regia di Alessandra Pizzi, un nuovo progetto artistico che si aggiunge alla lunga e costante tradizione della regista pugliese impegnata nella “riscrittura” dei grandi classici della letteratura.

Per questa nuova produzione ha scelto l’opera di Platone e la sua Apologia di Socrate, per raccontare al pubblico, attraverso la trasposizione scenica, un testo di “un’attualità imbarazzante”, come lo ha definito la stessa regista (che cura anche l’adattamento teatrale).
Lo spettacolo, affidato alla narrazione di Enzo Decaro, ripercorre le fasi della vicenda che videro, oltre duemila anni fa, protagonista un uomo, Socrate appunto, dai suoi primi atti d’accusa alla sentenza e lo fa in un una maniera del tutto inedita e originale, ripercorrendo ipotetici e probabili atti giudiziari, i verbali di udienza, le testimonianze, offrendo spunti per la costruzione di quel processo che allo stesso imputato, come voleva la tradizione del tempo, fu negato.

“Quale sarebbe stata la sorte di Socrate se gli fosse stata offerta l’opportunità di un giusto processo? E quale sarebbe il verdetto se quel processo si compisse adesso?” Da questi quesiti parte la pièce teatrale (che consolida il sodalizio artistico tra la regista Alessandra Pizzi ed Enzo Decaro, già avviato con lo spettacolo Un’Odissea Infinita), che mira a ribadire l’importanza della ricerca nei classici di spunti per leggere e comprendere il presente. Uno spettacolo che non si pone l’obiettivo di dare risposte, ma che (socraticamente, appunto) offre allo spettatore spunti di riflessione, elementi di analisi, strumenti per la valutazione. Stimola la curiosità avvicinando il pubblico dei lettori al teatro e quello del teatro alla lettura, in questo tentativo di realizzare un match, nella conoscenza dei grandi autori classici e il bisogno, sempre vivo, di partecipazione condivisa che il teatro sa soddisfare.
In scena con Enzo Decaro, il musicista pugliese Enrico Palmieri al contrabbasso.

Lo spettacolo si avvale della consulenza tecnica per la riscrittura degli atti processuali di Giuseppe Calogiuri, avvocato, già autore di romanzi e saggi.

Con il patrocinio del Comune di Lecce e la collaborazione del Consorzio del Teatro Pubblico Pugliese (TPP).
Info al n. 3279097113. Biglietti on line su www.ciaotickets.com , e presso tutti i punti vendita del circuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.