Il festival “Ad Libitum – La grande musica nelle chiese di Polignano” interrompe la programmazione e dà appuntamento al suo pubblico al 2021

Non si terranno altri eventi nel periodo autunnale nell’ambito della VI edizione di Ad Libitum – La grande musica nelle chiese di Polignano, il festival organizzato da Epos Teatro con la direzione artistica di Maurizio Pellegrini.
L’annullamento si è reso necessario in ottemperanza alle nuove disposizioni di contrasto alla diffusione del Coronavirus, che rendono di fatto impossibile programmare nuovi spettacoli nel periodo prossimo, com’era originariamente previsto.
Si chiude in largo anticipo, quindi, la programmazione già rinviata a marzo per le medesime ragioni e poi inaugurato in estate con un concerto dell’Orchestra Sinfonica Metropolitana di Bari nell’atrio del Museo Pino Pascali e proseguito con altri cinque appuntamenti conclusi dal sentito omaggio ad Ennio Morricone tenuto da
Luigi Giachino e Giuseppe Nova in collaborazione con l’AGÌMUS di Mola di Bari.
Nel mezzo, i ritmi travolgenti di Next Tango, il terzo concerto per pianoforte e orchestra di Ludwig van Beethoven (nel 250° anniversario della nascita del compositore), il duo Voci di luna e il concerto dedicato a Burt Bacharach con i suoi successi immortali.

Ad Libitum rinvia quindi l’appuntamento con i propri spettatori al 2021, quando si terrà la VII edizione del festival, ricca di novità e spettacoli di alto spessore, come da tradizione ospitati all’interno di chiese e monumenti della città di Polignano a Mare.
Ci tenevamo a ringraziare oltre alle Istituzioni e alle aziende private che hanno, nonostante tutto, sostenuto il festival, il pubblico che anche in questa edizione ci ha seguito numeroso – spiega Maurizio Pellegrinioltre 1.000 spettatori nei sold out registrati in questi mesi. Eventi svolti sempre in massima sicurezza e con tutte le misure anti contagio previste dalle normative. Abbiamo fatto la nostra parte adeguandoci in tempi record, volevamo tornare al nostro dialogo con la gente, a dispensare forza, stupore e speranza con la musica e la parola. Sarà un momento difficile per noi e per tutte le imprese culturali. Troppo. Ora attendiamo il nuovo anno nella speranza di ritrovarci al più presto insieme per vivere la grande musica a Polignano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.