Cade l’occhio, copriti!

A pensare insieme il dress code imposto (e, pare, ritirato) dalla dirigente del 3° Istituto Comprensivo di Francavilla Fontana (pantaloni per i maschietti e gonne per le femminucce, che svolazzando indurrebbero il maschio alla protezione) ed esortazioni della vicedirigente del liceo “Socrate” di Roma (“Se indossate gonne troppo corte ai prof cade l’occhio”), si trova il minimo comun denominatore: la volontà di creare un ambiente scolastico sicuro, protetto.
Il problema è che le due posizioni esprimono due immagini del maschile che più distante non è possibile!
Per la dirigente di Francavilla Fontana il gonnellino svolazzante esorterebbe il maschietto alle soglie della tempesta ormonale ad allenare un istinto protettivo.
Istinto protettivo che nel prof adulto del liceo “Socrate” di Roma, al quale cade l’occhio, è ancora così precariamente sviluppato, che le studentesse con la gonna corta dello stesso liceo, devono cancellare la lezione su come vestirsi, impartita dalla dirigente di Francavilla.

Forse, ad entrambe le dirigenti ed a tutt* quant* noi servirebbe andare a vedere “Com’eri vestita? (What were you wearing?)”, per cominciare a mettere in dubbio le proprie granitiche certezze sull’identità di genere e sul rapporto tra i sessi.

Pietro Buscicchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.