“CircleLand”: la nuova straordinaria idea della “Piccola Casa – Teatro sotto le Stelle” di Mola di Bari

CircleLand” è la nuova straordinaria idea della “Piccola Casa – Teatro sotto le Stelle“, la magnifica realtà, nata dalla geniale mente di Lisa Angelillo, che quest’estate ha trasportato nella magica atmosfera della campagna il pubblico a godere delle stelle e di spettacoli sempre interessanti.
CircleLand, che si svolgerà domenica 20 settembre 2020 presso il Chiostro di Santa Chiara di Mola di Bari (indispensabile la prenotazione al 333 9571734), è un laboratorio d’improvvisazione corale rivolto a cantanti, strumentisti e compositori che vogliano ampliare la loro formazione musicale e culturale con un attività atta ad alimentare la creatività e la “libertà esecutiva”, orientando il partecipante ad un rapporto libero e gioioso con la propria vocalità ed il proprio istinto musicale.
La progettualità del laboratorio si estrinseca in un processo di approfondimento dell’espressione corale denominato “CircleSinging”, un workshop non legato a partiture musicali, ma a portare l’attenzione dell’ascolto ad un livello superiore, a mettersi in gioco con uno strumento fondamentale come la nostra Voce.
Cantare in cerchio, intrecciando la dimensione vocale e musicale (melodia) a quella corporea (ritmo, movimento), cognitiva (memoria-attenzione) a quella socio- emotiva (ascolto, coordinazione tra le sezioni), sarà un’esperienza di profondo assorbimento in cui i fattori emotivi diventeranno la base per facilitare una nuova e più acuta consapevolezza degli aspetti ritmici, polifonici, esecutivi, antropologici dell’attività sonoro-vocale.

Sinteticamente: “impariamo ad usare la tecnica a favore della nostra espressione naturale”. Grazie ad esercizi specifici, sotto la guida del maestro Albert Hera, sarà possibile migliorare le capacità di ascolto, la comprensione del ritmo in relazione al movimento, apprendere differenze di espressione timbriche, come per esempio il canto
difonico, e molte altre.
In questa ottica, CircleLand è un percorso per attivare la creatività, migliorare la percezione e l’ascolto musicale, il ritmo e il rapporto con la propria voce, infondendo nell’allievo una concreta sensibilizzazione alla curiosità, alla sensazione, allo stupore, componenti importanti per una crescita artistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.