La splendida voce di Elina Duni echeggia nella altrettanto suggestiva cornice dei Trulli

Per la seconda ed ultima serata della mini rassegna “Tra Pinnacoli e Suoni”, l’associazione Nel Gioco del Jazz ha offerto, ad un attento e competente pubblico, lo spettacolo del duo Elina Duni e Rob Luft, rispettivamente cantante albanese di grande cultura musicale (ottima polistrumentista) e chitarrista inglese di enorme bravura, stella nascente della scena musicale jazz londinese, vincitore di premi internazionali a soli 26 anni di età.
La voce seducente e calda della Duni si amalgama benissimo con i suoni di Luft, sempre originali e densi di contaminazioni folk e nord-africane. Così lo spettacolo si snoda con leggerezza avvolgendo gli attenti spettatori in un’atmosfera incantata.
Molti brani di loro composizione, con particolari arrangiamenti realizzati per l’occasione, ma anche molte cover, tra le quali non può tacersi la “Amara terra mia” del grande Domenico Modugno, che ha rappresentato (unitamente a “Couleur Cafè” di Gainsbourg) indubbiamente il momento artistico più alto del concerto.

Se posso permettermi alcune osservazioni “critiche”, la performance in sé e per sé risulta un po’ carente, poiché si basa unicamente sulla bravura individuale dei due protagonisti; anzi, per meglio dire, soprattutto sul canto di Elina Duni, che assorbe assolutamente l’attenzione e l’ascolto. Al contrario, invece, l’immensa qualità di Rob Luft risalta poco, poiché gli arrangiamenti danno alle sonorità della sua chitarra poco spazio e lasciano lo spettatore certamente un po’ deluso.
In ogni caso, un concerto di ottima levatura, in una cornice spettacolare e con un’organizzazione perfetta, per la quale (anche in considerazione degli altri tenutisi, ugualmente perfetti sotto ogni punto di vista) va un encomio particolare a Donato Romito, a Roberto Ottaviano ed a tutti gli amici dell’associazione Nel Gioco del Jazz.
Buona musica a tutti.

Franco Muciaccia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.