Nel Gioco del Jazz riparte ed è grande musica

Il 3 agosto si è tenuta a Bari, presso l’Apulian Cafè nella città vecchia, la presentazione ufficiale del progetto “Jazz a San Marco”, curato dall’associazione culturale “Nel Gioco del Jazz”, per la direzione artistica del maestro Roberto Ottaviano.

All’incontro ha partecipato l’assessore alla cultura del Comune di Bari Ines Pierucci, che ancora una volta ha dimostrato, con le proprie parole, una grande sensibilità ed attenzione alle problematiche dello spettacolo nella città di Bari, specialmente nel periodo che stiamo vivendo di grande difficoltà organizzativa e finanziaria degli operatori.
Il progetto musicale punta soprattutto alla valorizzazione del territorio e delle periferie urbane, scegliendo come sede (ci sembra improprio parlare di location) il cortile della storica chiesa di San Marco a Japigia, quartiere dove già sono in corso altre iniziative promosse dalla stessa associazione, ma non a carattere musicale. Ma punta anche alla valorizzazione di musicisti del nostro territorio, che ormai hanno raggiunto la piena affermazione a livello nazionale ed internazionale, sui quali il maestro Ottaviano ha da sempre encomiabilmente investito moltissime energie.

E così, nel corso del minifestival di due giorni (20 e 21 agosto 2020), si avvicenderanno Vince Abbracciante, Gaetano Partipilo, Alberto Parmegiani e Gianlivio Liberti, ciascuno con la propria formazione musicale, tutte composte da artisti pugliesi, come si può vedere nel dettaglio nella locandina qui riportata.

Nel corso dell’incontro, il direttore artistico ha accennato ad altre due iniziative estive dell’associazione, ovvero “Tra Suoni e Pinnacoli”, che si terrà ad Alberobello in data 27-28-29 agosto, ed il doppio appuntamento con la grande Norma Winstone, in recupero dell’evento inserito nella rassegna Adelante 2019/2020, il 4 settembre alle Grotte di Castellana ed il 5 all’Anchecinema di Bari.
Ma queste iniziative le presenteremo meglio prossimamente.

All’associazione “Nel Gioco del Jazz” va il nostro più grande e sentito in bocca al lupo, come del resto a tutto il mondo della cultura e dello spettacolo.
Buona musica a tutti.

Franco Muciaccia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.