Tutto pronto a Cisternino ed Ostuni per i primi due appuntamenti del Piano Lab 2020

Si comincia domani, sabato 11 luglio 2020, alle ore 20.00, con una performance di Roberto Dante nella Chiesa Madonna dell’Ibernia di Cisternino (ingresso gratuito, con prenotazione obbligatoria al n.0804301150 , nel rispetto di tutte le misure di sicurezza anti-contagio).
Già il giorno dopo, domenica 12 luglio a Ostuni, nell’incantevole bosco didattico di Contrada Lamacoppola, tra mandorli, querce e macchia mediterranea, Massimo Carrieri terrà un Concerto al tramonto, realizzato in collaborazione con il WWF Trulli e Gravine al termine di una passeggiata naturalistica che prenderà il via alle ore 18.00 (biglietti 15 euro).

E’ solo la ghiotta anteprima dell’edizione 2020 dell’ormai tradizionale appuntamento di Piano Lab, il festival itinerante targato Ghironda che in Puglia celebra il pianoforte da protagonista, sposando la musica di qualità con la bellezza dei luoghi.
Infatti, la vera e propria maratona pianistica si terrà l’8 e 9 agosto in vari luoghi del centro storico di Martina Franca, quando quattordici pianoforti risuoneranno grazie alle mani dei duecentotrenta musicisti che si sono iscritti a “Suona con noi”.

Con questi numeri e musicisti in arrivo da tutta Italia, da Campania, Sicilia, Calabria, Basilicata, ma anche da Veneto, Lombardia, Friuli, Piemonte, Sardegna, Emilia Romagna, Marche, Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo e, naturalmente, Puglia (ma ci saranno anche russi e giapponesi), Piano Lab si riconferma potente attrattore per i viaggiatori della musica in un momento molto importante di rilancio del comparto turistico-culturale della regione. Infatti, a differenza di tutti gli altri festival dedicati al pianoforte, Piano Lab non muove il proprio progetto culturale dal grande interprete, ma direttamente dallo strumento e dal quel vasto mondo di professionisti, studenti o anche semplici appassionati che, partecipando a Piano Lab, scelgono di incontrarsi e confrontarsi in luoghi già da soli portatori di cultura, per uno scambio di idee e conoscenze che si arricchisce col determinante contributo di un pubblico sempre più appassionato.

La formula del festival, pensata dall’ideatore Giovanni Marangi mettendo insieme l’esperienza trentennale nel mondo dei pianoforti con quella di organizzatore della Ghironda, prevede che piazze, vicoli e chiostri di Martina Franca e altre località della regione vengano invasi da strumenti a ottantotto tasti, per un abbraccio emotivo tra spettatori e musicisti che ha cambiato in maniera inclusiva la prospettiva tradizionale di partecipazione tra palco e platea. A breve verranno comunicate tutte le date del festival e le altre località coinvolte, che oltre a Cisternino, Ostuni e Martina Franca saranno Ceglie Messapica, Carovigno, Taranto, Alberobello, Locorotondo, Andria e Lecce.

In tre edizioni il festival ha elaborato una propria specifica identità attraverso una programmazione innovativa e originale che ha sempre avuto come spirito guida un’attenzione speciale alla dimensione itinerante in posti strategici e di grande fascino della regione, dove l’atmosfera magica dei luoghi e la bellezza delle architetture sono sempre state in sintonia alchemica con la proposta musicale che, naturalmente, si declina attraverso il fascino di uno degli strumenti più rappresentativi e amati in assoluto.

Info pianolab.me 080.4301150

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.