La Fondazione Petruzzelli ed il rimborso dei biglietti: perché non seguire l’esempio degli spettatori del Teatro Massimo di Palermo?

La Fondazione Petruzzelli ha reso note tutte le procedure di rimborso per i biglietti acquistati e non utilizzati a seguito della pandemia che ci ha drammaticamente interessati.
Pur imponendoci il dovere di cronaca di elencarne qui di seguito ogni particolare, non possiamo non auspicare che il pubblico del Teatro Petruzzelli voglia seguire l’esempio delle decine di abbonati e spettatori del Teatro Massimo di Palermo, i quali hanno manifestato la loro solidarietà rinunciando al rimborso dei biglietti già acquistati, un gesto di generosità e di riconoscimento del valore del lavoro svolto che ha spinto la Sovrintendenza del teatro siciliano ad iscrivere i “rinuncianti” nell’albo dei mecenati, considerandoli, a tutti gli effetti, propri sostenitori.

In seguito al Decreto Legge “Cura Italia” del 17 marzo 2020, n.18 (art.88, comma 2 e comma 3), la Fondazione Teatro Petruzzelli ha modificato le modalità dedicate ai biglietti acquistati per gli spettacoli previsti dal 5 marzo al 3 aprile che sono stati annullati o sospesi a causa dell’emergenza nazionale Covid -19.

Entro il 15 aprile, chi ha acquistato presso il botteghino del Teatro, online sul sito www.vivaticket.it e dai rivenditori autorizzati Vivaticket, dovrà inviare una mail a botteghino@fondazionepetruzzelli.it per ottenere un apposito Voucher.
Alla riapertura, il botteghino del Teatro rilascerà a chi ha inviato la richiesta il Voucher di pari importo al titolo di acquisto, da utilizzare entro un anno dall’emissione, valido per gli spettacoli che rientrano nella programmazione della Fondazione Petruzzelli.
Inviando, entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore del suddetto decreto, l’apposita istanza per ottenere il Voucher, allegando nella mail la scansione del relativo biglietto, si riceverà una mail di conferma della richiesta.

Per gli acquisti effettuati attraverso l’Ufficio che si occupa delle prenotazioni dei gruppi del Teatro Petruzzelli, la richiesta, sempre corredata dalla scansione dei biglietti, va, invece, inviata a: prenotazionegruppi@fondazionepetruzzelli.it

I biglietti originali dovranno essere conservati e restituiti successivamente al Botteghino del Teatro Petruzzelli, integri in ogni parte.

Le procedure dedicate agli Abbonati verranno comunicate dopo la riapertura del Teatro ed è già stato sottoscritto un piano di recupero approvato in sede di Consiglio di Indirizzo.

Nelle procedure indicate è incluso anche il recital del pianista Arcadi Volodos, previsto in data primo marzo e annullato per motivi di salute dell’artista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.