L’Elisir d’amore inaugura la 26° Stagione dell’Agimus di Mola di Bari

Sarà una affascinante versione de L’Elisir d’amore di Gaetano Donizetti ad aprire sabato 1 febbraio 2020 alle ore 20.45 (replica domenica 2 febbraio 2020 alle ore 19.15) la 26° Stagione dell’Agimus di Mola di Bari, proseguendo nell’ormai avviata tradizione di rivisitare i grandi titoli di repertorio, proponedoli in un originale allestimento.
Infatti, dopo la Carmen di Bizet, l’Agìmus riprende i suoi “Percorsi d’Opera” con il melodramma di Donizetti, realizzato su libretto di Felice Romani, incentrato sulle vicende dell’umile contadino Nemorino, innamorato di Adina (cui mira il sergente Belcore) ma incapace di dichiararsi, finché l’equilibrio non viene interrotto dall’arrivo del ciarlatano Dulcamara col suo fantomatico elisir d’amore.

Quella dell’Agìmus non è una messa in scena tradizionale, ma una mise en espace finalizzata a valorizzare il testo attraverso l’ironico racconto della trama, divertente e malinconica al tempo stesso, nella quale trova spazio quell’elemento patetico capace di raggiungere vette altissime con la celebre aria “Una furtiva lagrima” immortalata da tutti i più grandi “tenori di grazia”.

La narrazione è affidata alla voce dell’attore Riccardo Canessa, che si inserisce nella struttura musicale e tra le parti cantate da Libera Granatiero (Adina), Stefano Sorrentino (Nemorino), Massimiliano Guerrieri (Belcore), Matteo D’apolito (Dulcamara) e il Coro Lirico Dauno, con la formazione Suoni del Sud Chamber Orchestra diretta da Benedetto Montebello.

INFO E BIGLIETTI tel. 368 56 84 12 – 393 993 5266
www.associazionepadovano.it  –  info@associazionepadovano.it
https://www.facebook.com/AssociazionePadovano


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.