Geppy e Lorenzo Gleijeses al Teatro Piccinni in “Amadeus”

Da domani 16 gennaio al 19 gennaio 2020 (sempre alle ore 21.00 tranne per domenica alle ore 18.00) al Teatro Piccinni di Bari andranno in scena Geppy e Lorenzo Gleijeses in Amadeus per la regia di Konchalovsky.
Lo spettacolo è inserito nella stagione di prosa del Comune di Bari e del Teatro Pubblico Pugliese.

Amadeus è la storia di una feroce gelosia. Il dramma, ambientato alla fine del 700, racconta il presunto tentativo, senza fondamento storico, del compositore italiano Antonio Salieri di distruggere la reputazione dell’odiato avversario Wolfgang Amadeus Mozart. Per l’ultima rielaborazione della leggenda romantica già raccolta da Puskin e messa in musica da Nikolaj Rimskij-Korsalkov, secondo la quale Wolfgang Amadeus Mozart, artista puro, genio innato, era stato vittima del geloso Antonio Salieri, Peter Shaffer ha fatto del musicista italiano non tanto un rivale del giovane salisburghese, almeno per quanto riguarda il successo, quanto piuttosto un moralista che possiede lo sterile talento del critico. Salieri ha infatti promesso a Dio una vita intemerata in cambio dell’eccellenza musicale, ma il suo mondo crolla davanti alla scoperta dei doni che sono stati concessi a una creatura in apparenza turpe e lasciva, doni della cui portata egli è il solo a rendersi conto. Il suo gesto vuole essere pertanto una sorta di grandiosa vendetta privata contro Dio che si è preso beffe di lui, ma neanche compiendola riuscirà a passare alla Storia

Artisti Riuniti Geppy Gleijeses, Lorenzo Gleijeses AMADEUS di Peter Shaffer / traduzione Masolino D’Amico con Giulio Farnese, Gianluca Ferrato, Giuseppe Bisogno, Roberta Lucca, Elisabetta Mirra, Agostino Pannone, Brunella De Feudis regia ANDREI KONCHALOVSKY

Info: Botteghino del Teatro Piccinni tel. 328.6917948 – 080/5772465 Comune di Bari – Assessorato alle Culture Via Venezia, 41 – tel 080 577383 – www.comune.bari.it www.teatropubblicopugliese.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.