Al via la XX Stagione di prosa del Teatro Angioino di Mola di Bari

Festeggiare la XX Stagione di prosa non è certo traguardo da tutti, soprattutto di questi tempi; la Compagnia Teatro d’Oggi può vantarsi di aver raggiunto questo obiettivo, proponendo spettacoli che riescano a coniugare un lavoro di ricerca, soprattutto alla scoperta delle tante realtà del nostro territorio, ad un repertorio che possa risultare gradito e fruibile al grande pubblico, senza dimenticare la lezione dei grandi del passato.
Così, nella rassegna 2019/20 del Teatro Angioino in Mola di Bari, approntata ancora una volta dall’illuminata direzione artistica di Francesco Capotorto, trovano posto Eduardo, Shakespeare, Collodi, magari accanto alla reunion dell’Anonima G.R. e ad una serie di giovani Compagnie in cerca di palcoscenico.


Si parte sabato 09 novembre 2019 con la IX Edizione del Concorso “ATTIMI di TEATRO all’ANGIOINO“, in collaborazione con il C. Regionale Fita, nel quale sei Compagnie teatrali pugliesi presenteranno un brano del loro spettacolo per ambire all’inserimento del nostro Cartellone di Prosa 2019/20, una occasione straordinaria, di proporre un breve passo e cogliere l’opportunità di entrare a far parte del Cartellone della Stagione di Prosa in corso del teatro Angioino. Al termine delle esibizioni verranno designati due spettacoli vincitori: uno scelto dalla Giuria di esperti del settore (presieduta da Pasquale Bellini) e l’altra formata dal Pubblico presente in sala che potrà, in diretta, esprimere il proprio gradimento. Una serata coinvolgente e divertente, una festa del teatro, nella quale il palcoscenico dell’Angioino si propone come crocevia, punto d’incontro delle proposte spettacolari della nostra regione.



Sabato 23 novembre 2019 sarà la volta della Compagnia Ventisetteundicisettantanove  in “CAPAGRO’ ” scritto e diretto ed interpretato da Nico Sciacqua, con Pietro Caramia, Francesca Di Cagno. Voce e chitarra Pier Dragone. Uno spettacolo sul tema del bullismo divertente e ironico, irriverente e onesto che col sorriso, anche amaro, invita a riflettere. Ambientato in una Bari atemporale dove spiccano le figure del bullo, del bullizzato, dell’amichetto di convenienza, del padre, asciugato dei sogni di gloria; della madre, galleggiante sulla routine, un in un turbinio di variegate emozioni, che mette a nudo le debolezze umane, in alternarsi di situazioni comiche e momenti forti e crudi.

Sabato 16 e domenica 17 novembre 2019 la reunion della prima compagine della Compagnia Anonima G.R. in  “LA BBEDDA CHEMBAGNI’ ”, uno spettacolo che segnò, 45 anni fa, l’esordio di questa storica compagnia, con Dante Marmone, Tiziana Schiavarelli, Pinuccio Sinisi, Nicola Traversa. Lo spettacolo è un insieme di quadri teatrali, scenette e canzoni che raccontano la vita della gente semplice dei quartieri più borderline della città, quella gente che è sempre in tensione per come sbarcare il lunario, e alla continua ricerca di una vita migliore, attraverso la satira, la comicità e l’ironia.

Il 14 dicembre 2019 arriverà la Compagnia L’Occhio del Ciclone Theatre (Bari) in
“ALTALENA” da Pinocchio di Collodi
, regia G. Groccia, con N. Borreggine, G. De Luca, L. De Venuto, A. Interesse, E. Lomanzo, R. Maurantonio, V. Pugliese, C. Rubini, M. Scarafile, A. Volpicella. La fiaba di Pinocchio è la storia del passaggio dall’infanzia all’adolescenza fatta, da sempre, di ruzzoloni e risalite, di blocchi e di riprese, di smarrimenti e di redenzioni, nel tentativo sofferto e affannoso di cercare “ la strada giusta”.  Un adattamento originale nel quale la narrazione e la gestualità corale si intrecciano  con forza dirompente e suggestiva, che conquista piccoli e grandi.

Sabato 11 gennaio 2020 la Compagnia de I Buffoni del Destino (Bari) presenterà “PSICOSHAKESPEARE” testo e regia Fabiano Marti. Con F. Marti, M. Caffarella, M. De Giuseppe, D. Iaccheti Amati, E. Licino, M. Milella, C. Rinaldi. Questa è la storia di Amleto o di Romeo? In realtà, un pasticcio alberga nella testa del protagonista. Accade perciò che  due tra le più famose tragedie di tutti i tempi vengano destrutturate e come riscritte alla luce di uno squisito gioco teatrale e del divertimento puro, con la spregiudicatezza ludica che presuppone un infinito rispetto per le intramontabili storie che i nostri Padri ci hanno generosamente tramandati.

Il 25 gennaio 2020 sarà la volta della Compagnia La Cricca (Taranto) in
“LIBERE CLAUSURE”
di M. Pizzi, regia Aldo L’Imperio. Una suora, una novizia e una spregiudicata immobiliarista sono alle prese con la ristrutturazione di un antico monastero, ormai in rovina. Le trattative sono lunghe ed estenuanti poiché si tratta di considerare i bisogni del convento rappresentati dalla badessa combattiva e coraggiosa dinanzi alle proposte innovative e speculative dell’architetto. Alla fine la badessa accetta ma… Uno spettacolo delicato e coinvolgente a tratti poetico con inattesi momenti di ironia.

L’8 febbraio 2020 l’appuntamento è con un classico della tradizione partenopea: la Compagnia InstabileNapolinscena  ( Taranto) in “NATALE IN CASA CUPIELLO” di EDUARDO DE FILIPPO, regia A, Cimmino. “Lucariè te piace ‘o presepe” una frase che è rimasta stigmatizzata nella memoria collettiva di quest’opera straordinaria di Edoardo per raccontare uno spaccato di Napoli  e con esso del genere umano con pregi e difetti disegnandone mirabilmente i caratteri. Per Eduardo la commedia è uno straordinario strumento per indagare l’umanità tutta. E’ la mattina del 23 dicembre, Luca Cupiello e sua moglie Concetta si svegliano.

Il 22 e 23 febbraio 2020 torna l’Anonima G.R. in “UN FATTACCIO ALL’IMPROVVISO” di Marmone – Schiavarelli, per la regia di Dante Marmone. Può capitare che in una famiglia qualunque, inaspettatamente, possa accadere un “un fattaccio all’improvviso” che mette a subbuglio la vita, i sentimenti e i legami tra parenti e amici. Improvvisamente ci si trova a vivere in un thriller. Nel nostro caso, tutto nasce da un trasporto di salumi, che si rivelerà la causa di enormi guai e angosce. Con questo spettacolo,  l’Anonima G.R.  ironizza sulla violenza che nasce anche dal cinismo dei nostri tempi difficili ed affronta questo tema scottante con la satira e la comicità.

Il 07 ed il 21 marzo 2020 saliranno sul palcoscenico i Vincitori del Concorso” Attimi di Teatro all’Angioino IX Edizione”.

il 7 aprile 2020 si chiude con la Compagnia La Banda degli Onesti in “UN PAPA’ IN AFFITTO” scritto e diretto da S. Picerno. Con S. Picerno, L.Coviello, M. Popolizio, I. Giorgio, R. Tafuno. La storia di una coppia che non riesce ad avere figli perché gli spermatozoi del marito sono troppo lenti. Fecondazione eterologa, ma prima vogliono chiederlo a un loro caro amico single incallito Rodolfo, sciupa femmine che semina figli ovunque pur essendo allergico ai bambini. Tra risate e colpi di scena lo convinceranno? Un tema attuale e delicato trattato in forma di commedia esilarante.

La vantaggiosa Campagna abbonamenti offre l’ingresso a prezzo ridotto agli spettacoli oltre che l’ingresso gratuito per i due eventi speciali del 09 e 23 novembre 2019.
Per informazioni, abbonamenti e prenotazioni, il botteghino del teatro Angioino in via Silvio Pellico n.7 in Mola di Bari è aperto tutti i venerdì, sabato e domenica dalle ore 18.30 alle ore 20,30
tel.0804713061.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.