DAL 21 SETTEMBRE A BARI LA QUINTA EDIZIONE DELL’INTERNATIONAL GENDER FILM

Dal 21 al 28 settembre 2019, si terrà la quinta edizione del Bari International Gender Film, il festival del cinema e delle arti performative su differenze di genere, identità ed orientamenti sessuali. Saranno circa 30 le proiezioni, tra lungometraggi, corti e documentari che la direzione generale e artistica, a cura di Tita Tummillo e Miki Gorizia, ha pensato di organizzare in vari spazi e luoghi della città di Bari, concentrandosi per le proiezioni serali all’AncheCinema (Corso Italia 112).

Il tema principale del Festival è «Big Community», un inno alla grande biodiversità presente in qualsiasi ecosistema e legato all’uomo e alla natura in tutti i suoi aspetti. Siamo tutti partecipi di una grande «comunità», in cui il rispetto dei valori e del vivere civile si accompagna alla libertà di esistere, diventare, amare e manifestarsi.

Si parte sabato 21 settembre alle 20.30 all’AncheCinema di Bari: prima della proiezione del film brasiliano «Bixa Travesty» di C. Priscilla e K. Goifman (documentario presentato con ottimo successo di pubblico alla Berlinale 2018), la cerimonia di apertura avrà come ospite di prestigio Gianmarco Negri, il primo sindaco transgender d’Italia del Comune di Tromello (Pavia).

Domenica 22 settembre alle 22.30, appuntamento con il lungometraggio Rafiki, di Wanuri Kahiu (Kenya, 2018), primo film keniota presentato al Festival di Cannes (bannato in Kenya), con la regista rifugiata in Francia. È la storia di due ragazze, Kena e Ziki, e del loro tenero avvicinamento, sfidando l’ottusità e la violenza di uno fra gli stati africani che vieta per legge le relazioni omosessuali.

Lunedì 23 settembre alle ore 19.00 il BIG ospita anche l’arte d’autore con il vernissage di una personale di Pasquale Rubino, direttore e responsabile del Gruppo Phoenix (ente gestore di strutture riabilitative psichiatriche): la mostra, intitolata «Tutto è come appare», è un richiamo al movimento di Art Brut di matrice francese e sarà visitabile fino al 30 ottobre.

Lo stesso giorno, alle ore 20.00, la regista Adele Tulli incontrerà il pubblico prima della proiezione di «Normal», opera presentata al Festival di Berlino quest’anno. Nel suo documentario, la giovane regista, figlia di Serena Dandini, racconta con uno sguardo privo di pregiudizi come l’appartenenza di genere definisca il nostro essere, affrontando temi come la sessualità, la famiglia e l’istituto matrimoniale.

Martedì 24, a partire dalle ore 15.00, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Bari, ci sarà spazio per i «Dialoghi» sul BIG. Il ciclo di conferenze, alla sua quarta edizione, è organizzato in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia e Comunicazione, l’Archivio di Genere e i Corsi di Laurea di Scienze della Comunicazione e di Scienze dell’Informazione editoriale, pubblica e sociale, dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Il coordinamento è a cura di Claudia Attimonelli, docente di Semiologia del Cinema e degli Audiovisivi.

Sempre martedì 24, al Fortino Sant’Antonio di Bari (Lungomare Imperatore Augusto), ci saranno due spettacoli: il primo, alle ore 19.30, avrà come protagonista Siro Guglielmi con la coreografia «1». La seconda performance della serata si svolgerà alle ore 21.00 nel sotterraneo del Fortino: «Bob» è la coreografia di Matteo Marchesi, una coproduzione Zebra Cultural Zoo e Festival Danza Estate. 

Sabato 28 settembre, alle ore 11.00 all’AncheCinema, giornata conclusiva contraddistinta da un importante convegno, organizzato in collaborazione e con il sostegno di Gruppo Phoenix e Consorzio Promosud, dal titolo «Amori non conformi: approfondimento su sessualità e disabilità». Alle ore 21.00, nello Spazio Murat, Chiara Bersani, che si è aggiudicata il premio come miglior attrice/performer under 35 al Premio Ubu 2018,porterà in scena «Gentle Unicorn», in collaborazione con Teatro Pubblico Pugliese. A seguire, dalle ore 23.00, la performance in residence del danzatore e coreografo Daniele Ninarello dal titolo «Testing Club Unisono».

Infotel e prenotazione PROIEZIONI: Anche Cinema – Corso Italia, 122 – 328.254.96.69 – 329.611.22.91

*Tutti i film sono in lingua originale con sottotitoli*

*L’accesso alle proiezioni dei film non è consentito ai minori di 18 anni*

Infotel e prenotazione PERFORMANCE: 349.226.54.99 – 347.507.15.01

Sito internet: www.bigff.it
Pagina Facebook: Bari International Gender film festival

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.