Prime mirabolanti anticipazioni per la nuova Stagione della Fondazione Petruzzelli

In attesa della conferenza stampa ufficiale di presentazione che si terrà in settembre, con diritto di prelazione dei vecchi abbonati a partire da ottobre, mentre sarà possibile sottoscrivere nuovi abbonamenti da novembre, sono trapelate le prime anticipazioni sulla Stagione 2020 della Fondazione Petruzzelli, che già si preannuncia incredibilmente ricca e sontuosa.

Affidata l’apertura alla magica bacchetta del Maestro Giampaolo Bisanti, Direttore stabile dell’Orchestra del Teatro Petruzzelli, la stagione lirica conterrà Un ballo in maschera di Giuseppe Verdi, Adriana Lecouvreur di Francesco Cilea, Tristan und Isolde di Richard Wagner, Aida di Giuseppe Verdi, L’Elisir d’amore di Gaetano Donizetti, Falstaff di Giuseppe Verdi, Il gallo d’oro di Nikolaj Rimskij-Korsakov e Turandot di Giacomo Puccini.

E se restano da definire produzioni e cast degli otto titoli d’opera, appaiono mirabolanti i primi nomi dei protagonisti dei ventitré eventi della sezione concertistica: Riccardo Muti, i pianisti Martha Argerich, Arcadi Volodos e Mikhail Pletnëv, i violinisti Joshua Bell e Gil Shaham, i violoncellisti Gautier Capuçon e Mischa Maisky, cui si aggiungeranno, nei consueti due appuntamenti con la grande danza, i graditissimi ritorni di Moses Pendleton e dei suoi Momix con la loro nuova creazione Alice, e della splendida étoile Eleonora Abbagnato, che rinnoverà il suo rapporto professionale con il Politeama barese presentandovi la coreografia di Giuliano Peparini dal titolo Lucrezia Borgia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.