Rinascere attraverso il teatro, riscrivendo il finale della propria storia: nell’Istituto Salesiano Redentore di Bari, con “Fare – Futuro d’Autore” va in scena la seconda opportunità

Uscire dalla zona protetta per mettersi in discussione e soprattutto mettere in discussione chi si ha davanti, chi giudica, chi educa, chi ha difficoltà a confrontarsi con ciò che non conosce.

Questo faranno domani, mercoledì 10 novembre, alle ore 18.30, nell’Istituto Salesiano Redentore di Bari, sei ragazzi seguiti dal centro diurno Chiccolino. Sei ragazzi che con lucidità e coraggio, hanno cercato dentro loro stessi storie da raccontare, e da riscrivere, per ribaltare il loro destino e fare spazio ad un futuro diverso. L’iniziativa fa parte del progetto “FARE – Futuro d’autore”, in pieno svolgimento, tra Bari, Bitonto, Giovinazzo e Molfetta, per insegnare ai ragazzi come svincolarsi da un destino che sembra già tracciato rendendoli “liberi e autori della propria vita”.

Domani 10 novembre, in un evento riservato agli operatori della giustizia minorile, ai partner del progetto che si occupano a vario titolo di educazione riparativa e diffusione della cultura, si esibiranno i ragazzi il cui progetto di messa alla prova fa capo al centro diurno Chiccolino. Un lavoro che incastra diverse competenze: quelle di scrittura e la prova attoriale grazie all’avviamento alla tecnica del Teatro dell’Oppresso, un metodo aperto creato per aiutare gli oppressi a cambiare concretamente le situazioni che subiscono. Un risultato dovuto alla collaborazione tra cooperativa sociale Sinergia, la comunità educativa per minori dell’Area Penale “Chiccolino” e la compagnia teatrale Senza Piume.

Due le storie che i ragazzi hanno deciso di raccontare, temi che hanno già incontrato nel loro percorso di giustizia riparativa; due storie su oppressi e oppressori per esprimere il dualismo che vivono i ragazzi che entrano nel sistema della giustizia penale minorile. Saranno affrontati i temi della stigmatizzazione e del pregiudizio (per cui se hai sbagliato una volta sbaglierai sempre), e il tema della violazione della privacy che raramente viene presa in considerazione quando si tratta di minori a rischio. Storie tratte dalla realtà per fare in modo che i ragazzi possano acquisire consapevolezza rispetto a quanto hanno vissuto. Il pubblico potrà interagire con la storia sia nei contenuti sia nella reinvenzione della storia.

Interverranno Raffaele Diomede, responsabile del centro diurno Chiccolino, e Damiano Nirchio, cofondatore della Compagnia teatrale Senza Piume.

Il progetto FARE-Futuro d’autore è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. www.conibambini.org.

Ufficio stampa “FARE – Futuro d’Autore” per Radici Future Produzioni:
Antonio Gelormini 335 7874976 – gelormini@gmail.com
Annamaria Minunno 347 8763152 – a.minunno@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.