“Amati e chiamati – #makethedream”: l’Oratorio Salesiano Redentore di Bari invita tutti al suo “Open day”

Si terrà domani, 17 ottobre 2021, presso il cortile dell’Oratorio del Redentore di Bari il grande “Open day”, evento di riapertura ufficiale delle attività educative, culturali e religiose che il Redentore, e in modo particolare l’Oratorio – Centro Giovanile, mette in campo per i giovani del quartiere Libertà e di tutta la città.

Il motto del nuovo anno pastorale è “Amati e chiamati. #makethedream”, un invito ad essere “Amati
così come siamo
” e “chiamati a realizzare il progetto” che ci è stato affidato per realizzare i sogni e le attese dei giovani più poveri e abbandonati del quartiere Libertà di Bari.

Don Giuseppe Russo, il nuovo incaricato dell’Oratorio Redentore di Bari, annuncia che diverse sono le attività pronte a partire per questo nuovo anno pastorale: lo Sport (Calcio – dai mini all’Under25; Basket – dall’Under8 all’Under16; e laboratori di Tiro con l’Arco, Scherma, Karate e Volley); la Formazione (catechesi elementari e medie, gruppi socio-culturali dalla terza media ai giovani lavoratori e universitari); le attività laboratoriali creative e culturali (Manualità, Scrittura creativa-Rap, Web Radio, Cineforum, Teatro, Ballo).

Nell’Open day del 17 ottobre (che inizierà con la Santa Messa delle ore 10.00 e proseguirà in cortile dalle ore 11.00 alle ore 12.30) tutte le tantissime attività dei vari laboratori avranno uno stand dimostrativo, dove ogni bambino o giovane potrà fare una prova pratica (dallo sport all’art attack, dal tiro con l’arco al karate, dal teatro alla scherma) e iscriversi contestualmente alle attività che più lo attrarranno. “Il sottotitolo del nostro Open Day – sottolinea don Giuseppe Russo – è “la festa delle porte aperte”, è enorme l’entusiasmo di poter riaprire al 100% le porte del nostro oratorio a tutta la cittadinanza, per poter far aggregare di nuovo i tanti giovani isolati e provati da mesi di lockdown e ridare in mano ai ragazzi del Libertà il grande patrimonio educativo dell’Oratorio salesiano, con lo spirito di don Bosco”.

Il nuovo Direttore dell’Istituto Salesiano “Redentore”, don Pasquale Martino, vuole lasciare un messaggio alla città per questo nuovo anno che sta per iniziare: “In continuità con il lavoro svolto finora da don Francesco Preite e la Comunità Educativo-pastorale del Redentore, vogliamo dare un segnale forte di apertura al territorio, alle associazioni impegnate nel sociale, alle tante esigenze che il contesto nel quale operiamo ogni giorno ci mette sotto gli occhi. Come Salesiani di don Bosco rispondiamo a tutto ciò non solo con l’Oratorio Centro Giovanile, ma anche con la Scuola Professionale, la Comunità Famiglia, la Biblioteca di quartiere, il centro diurno, lo Sportello per il lavoro e il Centro per le famiglie, che si avvierà fra poche settimane”.

Tutte le attività previste si svolgeranno in condizione di sicurezza, prevista dal CTS nazionale, positivi alla vita, negativi al resto!
Si rammenta che per via dell’emergenza sanitaria ancora in atto, l’ingresso nel cortile oratoriano dopo la celebrazione eucaristica, sarà contingentato; per tutti i visitatori dai 12 anni in su sarà obbligatorio esibire il green pass.

bari@donboscoalsud.it
ufficiostamparedentore@gmail.com
www.salesianiredentorebari.it
www.facebook.com/salesiani.bari
www.instagram.com/redentoresalesiani_bari
https://twitter.com/Redentorebari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.