Torna la grande lirica al Teatro Petruzzelli con il “Don Giovanni” di Wolfgang Amadeus Mozart, per la regia di Giorgio Ferrara, le scene di Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo e la direzione di Sascha Goetzel

Un’altra data storica interesserà nelle prossime ore il Teatro Petruzzelli: infatti, il prossimo 10 settembre, dopo il fermo determinato dall’emergenza sanitaria, l’opera tornerà finalmente sul palco del nostro Politeama con il primo dei quattro titoli in programma che, per il 2021, prevede Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart, Nabucco di Giuseppe Verdi, Il gallo d’oro di Nikolaj Rimskij-Korsakov e Tosca di Giacomo Puccini.

Dal 10 al 16 settembre la Fondazione Petruzzelli presenta una produzione imperdibile: Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart, per la regia di Giorgio Ferrara, con le scene dei pluripremiati Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo (premi Oscar nel 2005 per The aviator di Martin Scorsese, nel 2008 per Sweeney Todd di Tim Burton e nel 2012 per Hugo Cabret di Martin Scorsese). Sul podio ci sarà il Maestro Sascha Goetzel che condurrà l’Orchestra del Petruzzelli e il Coro del Teatro, preparato come sempre da Fabrizio Cassi.

Ferrara, che firma la regia del capolavoro mozartiano, oltre che per le prestigiose produzioni operistiche è molto apprezzato anche in ambito teatrale e cinematografico: per il cinema ha diretto Un cuore semplice, con sceneggiatura di Cesare Zavattini, tratto dal racconto di Gustave Flaubert, premiato con il David di Donatello, il Premio Rizzoli, il Premio Saint Vincent e il Nastro d’argento ed è stato direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Parigi e Presidente del Forum des Instituts Culturels Etrangers à Paris.

Il Don Giovanni che andrà in scena per la “Stagione d’Opera 2021” della Fondazione Petruzzelli è un allestimento di grande successo del Festival dei Due Mondi di Spoleto, in coproduzione con il Teatro Coccia di Novara. I costumi sono di Maurizio Galante (Chevalier de l’Ordre des Arts et des Lettres, per il suo contributo all’industria della moda francese) e il disegno luci di Fiammetta Baldiserri.

Protagonisti della messa in scena saranno Giorgio Caoduro (Don Giovanni (10, 12, 14, 16 settembre), Francesco Vultaggio (Don Giovanni 11, 15 settembre), In-Sung Sim (Il Commendatore), Jessica Pratt (Donna Anna 10, 12, 14, 16 settembre), Martina Gresia (11, 15 settembre), Giovanni Sala (Don Ottavio 10, 12, 14, 16 settembre), Diego Godoy (Don Ottavio 11, 15 settembre), Ginger Costa Jackson (Donna Elvira 10, 12, 14, 16 settembre), Paola Gardina (Donna Elvira 11, 15 settembre), Pietro Spagnoli (Leporello 10, 12, 14, 16 settembre), Biagio Pizzuti (Leporello 11, 15 settembre), Anna Dowsley (Zerlina), Davide Giangregorio (Masetto 10, 12, 14, 16 settembre), Alessandro Abis (Masetto 11, 15 settembre).

Don Giovanni – ossia Il dissoluto punito è la seconda delle tre opere italiane che il compositore austriaco scrisse su libretto di Lorenzo Da Ponte, il quale attinse a numerose fonti letterarie dell’epoca. L’opera precede Così fan tutte e segue Le nozze di Figaro e venne composta tra il marzo e l’ottobre del 1787, quando Mozart aveva 31 anni. Questo “dramma giocoso in due atti”, in cui si coniugano in modo sublime drammaticità e comicità, musica e parola, realismo e invenzione, andò in scena per la prima volta al Teatro nazionale di Praga nell’autunno del 1787, dove fu “accolto con il più vivo entusiasmo” (come scrisse lo stesso Mozart all’amico von Jacquin) e da allora godette del privilegio di una vita scenica praticamente ininterrotta, essendo considerato durante tutto l’Ottocento l’opera per antonomasia e rappresentando di fatto una tappa obbligata nel repertorio dei più grandi interpreti e direttori del Novecento.

Il cartellone lirico della Fondazione Teatro Petruzzelli fino al mese di dicembre 2021 proseguirà, come detto, con Nabucco di Giuseppe Verdi (dal 20 al 27 ottobre), Il gallo d’oro di Nikolaj Rimskij-Korsakov (dall’11 al 17 novembre) e Tosca di Giacomo Puccini (dal 16 al 23 dicembre).
Non sono previste forme di abbonamento per il 2021 e, in considerazione dell’andamento dell’emergenza sanitaria, i biglietti saranno messi in vendita per singola produzione, secondo il calendario.
Per il momento partiranno esclusivamente le vendite per la Prima e le repliche del Don Giovanni:
venerdì 10 settembre alle 20.30
sabato 11 settembre alle 18.00
domenica 12 settembre alle 18.00
martedì 14 settembre alle 20.30
mercoledì 15 settembre alle 20.30
giovedì 16 settembre alle 18.00
.
I biglietti sono già in vendita.

Si ricorda che l’accesso in teatro è consentito ai maggiori di 12 anni di età solo attraverso la presentazione della Certificazione verde COVID-19 (Green Pass). La Certificazione verde COVID-19 (Green Pass), in corso di validità, dovrà essere obbligatoriamente esibita al personale dedito al controllo. In caso di manifesta incongruenza con i dati anagrafici presenti sulla certificazione verde potrà essere richiesto di esibire anche un documento di identità (Circolare Ministero dell’Interno n.15350/117/21 del 10/08/2021). In assenza del Green Pass – Certificazione verde COVID-19 valido, non sarà consentito l’accesso e non sarà previsto il rimborso del biglietto. L’unica eccezione al possesso della certificazione verde – green pass è consentita per coloro che sono in possesso di valida certificazione medica di esonero dall’obbligo vaccinale, redatta secondo quanto stabilito dalla Circolare del Ministero della Salute del 04/08/2021 (prot.0035309-04/08/2021-DGPRE-DGPRE-P) e della cui validità, lo spettatore, si assume piena responsabilità consapevole delle sanzioni in caso di non veridicità di tale certificazione.
Informazioni: Botteghino del Teatro Petruzzelli 080.975.28.10.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.